Giochi

Indice articoli

La materia prima utilizzata: il legno di robinia

La robinia, originaria del nord America, fu introdotta in Europa all’inizio del 17° secolo su iniziativa di Jean Robin, giardiniere in servizio alla corte di Parigi, che è anche all’origine del nome botanico dell’essenza (Robinia pseudacacia). L’introduzione di questa specie fu finalizzata alla creazione di viali alberati, vista anche la gradevole e profumata fioritura primaverile.

Per la verità, le doti del legno di robinia furono apprezzate solo all’inizio del secolo scorso con il suo utilizzo per ottenere palerie in campo agricolo, ma anche nell’industria navale e nella realizzazione di puntelli per le attività estrattive minerarie. L’apparato radicale esteso della robinia e la sua capacità di immagazzinare ossigeno nel terreno, unitamente alla sua rapida crescita, la rendono da alcuni anni apprezzata e considerata per interventi di ingegneria e consolidamento ambientale.

L’utilizzo di questo legno per scopi industriali ha preso successivamente piede soprattutto nell’Europa dell’Est (Germania, Ungheria, Romania, Repubblica Ceca, Slovacchia).
Il legno di robinia risulta infatti più robusto di quello di rovere o di larice, è estremamente resistente al carico ed alla flessione, straordinariamente resistente ai carichi dinamici.

Uso durame

Tuttavia nell'utilizzare questo legno allo stato naturale occorre particolare attenzione e cura nella rimozione dei suoi strati superficiali: la corteccia per ovvie ragioni deve essere rimossa, ma anche tutto il durame deve essere tolto per ottenere tronchi naturali con le perfette caratteristiche per creare strutture belle e destinate a sorprendere per la loro resistenza e durata nel tempo.
Inoltre il durame, allo stato naturale e senza ausilio di alcuna sostanza impregnante o chimica, è molto resistente agli attacchi fungini o di parassiti. Per queste caratteristiche è l’unico legno tra quelli facilmente reperibili in Europa cui è stata attribuita la classe 1 nella normativa UNI-EN 350-2 (vedi tabella).

In base a tale normativa può essere tranquillamente utilizzato allo stato naturale per la realizzazione di strutture che devono restare all’aperto.
In pratica presenta le stesse caratteristiche dei legni tropicali, il cui utilizzo andrebbe attentamente considerato visto che è spesso collegato ad operazioni di deforestazione nei paesi d’origine di America del Sud, Asia e Africa.

In osservanza della normativa UNI-EN 1176 1-7, utilizziamo esclusivamente legno naturale di robinia per la produzione delle nostre attrezzature da gioco.
Il legno utilizzato, proveniente da attività di silvicoltura, è ricavato da piante di 30-50 anni di vita, che raggiungono mediamente 20-25 metri di altezza con un diametro di 30-40 cm.

Le forme sinuose ed irregolari del legno sono una preziosa risorsa per rendere particolare ogni struttura creata.

Caratteristiche e proprietà Robinia Quercia Pino
Densità del legno (g/cm³)  0,78 0,71 0,52 
Resistenza all’umidità Molto elevata Elevata Scarsa
Resistenza alla curvatura (N/mm²) 150 95 100
Resistenza alla trazione 164 110 100 
Resistenza alla pressione 86 52 47
Resistenza al taglio 16 11,5 10
Resistenza della superficie lavorata  48 34 70 
Classe di resistenza in base a UNI-EN 350-2 1-2 2-3 3-4

Qualità = resistenza e unicità

Le caratteristiche sin qui descritte dimostrano come il nostro prodotto possa essere lavorato e posizionato all’esterno con tutte le sollecitazioni cui sarà inevitabilmente sottoposto, risultando estremamente resistente e durevole nel tempo.

Questa caratteristica insieme alla unicità di ogni pezzo sono all’origine di prodotti di qualità e di notevole originalità. Le forme sinuose non costituiscono un ostacolo, ma conferiscono unicità al prodotto. Anche la scelta dei colori e delle vernici è basata sul minor impatto ambientale possibile.

Impatto estetico

Ogni nostro gioco o arredo in legno di robinia , per le sue caratteristiche, è un pezzo unico. Le forme irregolari e sinuose del legno, le sue venature, i rami e perfino le radici caratterizzano le nostre realizzazioni rendendole originali ed irripetibili.

L’espressività dei nostri prodotti ed il loro gradevole impatto visivo è un obiettivo per noi fondamentale. Inoltre l’aspetto dei nostri giochi, irregolare, fantasioso e non standardizzato ci sembra adatto a ricreare spazi ed angoli con forme che richiamino
la natura.

Qualora poi si intenda migliorare la fruizione o creare spazi gioco e di sosta in aree rurali oppure in parchi e riserve naturali, l’impiego delle nostre strutture ed arredi risulterà in perfetta armonia con l’ambiente.

Anche l’atmosfera che si vuole creare in uno spazio gioco è oggetto di grande attenzione da parte nostra. I bambini riconoscono e reinterpretano a modo loro facilmente lo scopo e la funzione
di un attrezzo da gioco o di una scultura.